Wednesday, May 23, 2012

Two magistrates against the disgusting Mafia...


‎"My life is mapped out: it is my destiny to take a bullet by the Mafia some day. The only thing I don't know is when." (G. Falcone) That day was May 23, 1992 and the horrible hand of the Mafia killed Giovanni Falcone (magistrate). A half-ton bomb was placed under the motorway, in Sicily, and Falcone, his wife Francesca Morvillo and all the body guards were killed... Few months later the mafia killed even Paolo Borsellino (magistrate)...I remember very well that day and that May 23... I was in Sicily and i decided that the journalism would become my way...And any time i would have a chance to write against Mafia...i would have do it for let know to the people how disgusting is the Mafia...That humid and torrid night of May is still in my mind like yesterday... I'll never forget, even from New York, where the Mafia still exists and it is not a fiction for a movie, but is the disgusting organization that kill men, women and children's... 
Sicily is not only Mafia but there are many great people like Falcone and Borsellino, they were a great example of bravery.

For two great men Giovanni Falcone and Paolo Borsellino and for all the people dead during that time


 Contro la Mafia sempre...

Giovanni Falcone sapeva gia' che sarebbe stato ucciso...aspettava solo di sapere quando e certo non poteva pensare ad un così atroce attentato. Oggi e' l'anniversario della sua morte, quel terribile 23 maggio del 1992 sono morti lui, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta...pochi mesi dopo un altro magistrato...un altro uomo di grande coraggio perdeva la vita, insieme alla sua scorta, Paolo Borsellino. 
Ricordo quel giorno, come se fosse ieri, andavo ancora alle scuole superiori, ero a casa ed era una torrida e umida notte di maggio...sgranai gli occhi alla vista delle immagini del notiziario...non ci potevo credere... 
L'autostrada ad altezza Capaci (PA) era totalmente devastata, lastroni distrutti del manto stradale ovunque...quelle auto sventrate e il sangue di quegli uomini... Il sorriso e l'intelligenza di uomini coraggiosi come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e' svanito per sempre, per mano della mafia, l'organizzazione criminale composta da esseri viscidi, malvagi che si nascondono dietro attentati di simile atrocita'...uccidono uomini, donne e bambini...e non e' vero, come qualcuno mi disse in un'intervista che donne e bambini sono risparmiati dalla mafia...queste bestie, i mafiosi, non risparmiano proprio nessuno...uccidono tutti per fermare chi, come Falcone e Borsellino, fa il proprio lavoro per contrastarli, chi li ostacola o semplicemente per ottenere i propri risultati...
Sono state realizzate tante pellicole cinematografica sulla mafia e chi non sa esattamente di cosa si parla, vede questi personaggi come carismatici...la mafia non ha niente di carismatico e i mafiosi sono solo dei brutti ceffi, dei mostri senza cuore e con un cervello corrotto. Siciliani che uccidono siciliani... Nulla più che questo... Ma noi siciliani non li consideriamo siciliani...non fanno parte della nostra terra, ma solo del loro inferno.
I personaggi carismatici sono ben altri e tra questi ci sono in cima alla lista due grandi uomini come Falcone e Borsellino. 
Alla vista delle immagini dell'attentato, decisi che c'era solo un modo per contrastare la mafia e l'unica arma buona che avevo erano le parole...cosi' decisi di iniziare la carriera giornalistica e ad ogni occasione avrei detto la verità' sulla mafia...cosi' e' stato e così sarà' sempre...
A New York la mafia e' ancora presente e si e' spostata dalle zone di Brooklyn e Bronx dove un tempo c'era il quartier generale, a Manhattan...ma ha perso potenza e questo grazie a magistrati come Falcone e Borsellino...
La mafia non fa paura ai siciliani e non fa paura agli italiani, ovvio ci feriscono, ma ad ogni attacco torniamo più' forti e uniti di prima... L'Italia vista dagli Stati Uniti e' migliore di come si vede dall'interno del Bel Paese e' fatta di gente che lotta ed e' pronta a non farsi calpestare...e' fatta di gente che lavora onestamente e non ha nessuna intenzione di sottostare alle prepotenze di loschi individui... L'Italia e' fatta di gente che ha amato Falcone e Borsellino. E' fatta di giovani che sono pronti a scortare magistrati come loro e che non hanno paura della mafia... Questa e' l'Italia, questa e' la Sicilia e questi sono gli italiani...

In memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino

No comments:

Post a Comment