Sunday, September 11, 2011

9/11 Quel maledetto giorno...


Mi sono girata indietro... per un'istante la mia mente e' tornata a quel giorno: quel maledetto 9/11...ho visto la gente con la disperazione nel cuore...si lanciavano dalle finestre...urlavano l'orrore...e quell'aereo, pieno di altre vite umane, si infilava nell'altra torre, come un coltello in un panetto di burro...una lama feroce entrava nei cuori di ognuno di noi...ci sconvolgeva e segnava le nostre vite...che per sempre avranno come riferimento: prima del 9/11 e dopo l'attentato alle torri.

Quel dolore, oggi, si trasforma in uno strano silenzio... una vibrazione che si percepisce nell’aria...Tutte le volte che mi trovo in quel luogo, sento una strana energia...e’ come se l’area vicino a Ground Zero fosse ancora popolata da quelle 3000 persone...Christopher, James, Robert, Paul, Melissa, Diana, ecc...vivono nei racconti dei loro amici, dei loro parenti.
Ne ho sentiti tanti negli ultimi mesi...ed ogni volta e’ la stessa sensazione...ho i brividi e mi sento incredibilmente vicina alla persona che mi racconta, con la stessa intimita’ con cui si parla di un episodio cosi’ personale ad un parente, quella maledetta giornata che gli ha strappato via il proprio caro...

Al e Maureen mi hanno colpita particolarmente, hanno perso Christopher, uno dei loro figli, 23 anni ed una vita davanti...prima che quell’orribile mostro chiamato Bin Laden, gliela portasse via, insieme a quella di tanti altri innocenti...


Christopher Santora aveva origini italiane, partenopee e come il padre Al, faceva il vigile del fuoco, quella mattina non doveva lavorare, sostituiva un amico...e non e’ mai piu’ tornato a casa...sua madre, nel suo primo giorno in pensione, dopo tanti anni di lavoro come maestra in una scuola, non e’ mai piu’ riuscita ad abbracciare suo figlio...quel figlio pieno di energia che riempiva con la sua allegria e col suo temperamento italiano quella casa...che oggi e’ silenziosa e vuota...












Non serve che aggiunga altro...il mio pensiero oggi va a Christopher e a tutti quei giovani e meno giovani che da dieci anni hanno smesso di far vivere le loro case...di far gioire i loro cari...di far correre i loro sogni...i loro pensieri...le loro vite...




September 11, 2001 - September 11, 2011


Un pensiero speciale va anche ad Oriana Fallaci che ci ha raccontato con durezza e verita’ quella maledetta giornata...”La rabbia e l’orgoglio”

No comments:

Post a Comment