Sunday, October 25, 2009

La mia finestra sul mondo a mattoncini rossi...

19. Feb 2009 at 04:40
Sono qui nell'Upper East Side...cosa vedono i miei occhi?

Dalla finestra del mio one bedroom vedo la gente che vive nel palazzo di mattoncini rossi. Non ho ancora individuato chi ho davanti a me, li osservo poco, perchè non ho molto tempo, ma è bello sapere che ho davanti a me la vita newyokese. Certo la visuale è cambiata, non è più quella del NY Palace, con la cattedrale di St. Patrick e la Fifth Avenue, bella certo, ma che non rappresenta effettivamente la vita di tutti i giorni, ora sono in un quartiere, uno dei più belli di New York, dove ogni giorno incontri il vicino col cane o la signora che va a prendere il caffé.

Nel mio nuovo quartiere comincio ad individuare i miei luoghi di fiducia Oggi sono andata a fare la prima spesa di casa...quando si dice manca dall'acqua fino al sale è proprio così...il mio carrello della spesa era colmo di qualunque cosa, indispensabile per la vita in una nuova casa. Ragazzi, ma quanto è difficile fare la spesa in America? Anche comprare un semplice detersivo è complicato, quando davanti a te c'è di tutto e di più. Vicino casa ho un fantastico Hot e crusty, dove fare il breakfast la mattina, con dei dolci buonissimi.

Ho appena finito di trafficare con il televisore non riesco ad accenderlo...perchè qui, tutto è così diverso... vi dico che sul tavolo abbiamo circa 5 telecomandi a Roma ne ho tanti, ma qui il sistema è diverso ed anche le cose più semplici sembrano complicate...

Finalmente ho individuato anche il negozio per comprare la pappa a Micky ed ho fatto la spesa da Food emporium nella 63 rd street sulla terza strada. Ad un certo punto, dopo aver preso tutto quello che mi serviva, mi sono resa conto che il carrello della spesa, era esageratamente pieno: pasta e sugo italiani, vino merlot, ecc... ma come farò a portare tutto a casa? E poi con queste buste minuscole che ti danno al supermercato? E' solo un blocco, un isolato, ma sembrerà un'eternità...ma ecco che in mio soccorso arriva un angelo nero che con il carrello mi porta tutta la spesa a casa.

Stamattina sono andata in palestra...sì proprio così, perchè nel contratto del mio building ho a disposizione anche la palestra, proprio come i contratti d'affitto italiani eh... esco dalla Crunch, la palestra appunto, ed indovinate cosa ho davanti ai miei occhi? Una bella nevicata... Questi neworkesi non li ferma proprio nessuno...sotto la nevicata, senza ombrello, come se niente fosse...continuano a mangiare la pizza...that's America!!!




L'altro giorno nel west village, al biography bookshop, mi hanno fatto un bellissimo complimento... la signora anziana della libreria mi ha detto che dal mio accento pensava fossi newyorkese e non italiana incredibile no?
Vi posso fare una confidenza? Roma non mi manca per niente... :-)













Xoxo Keep in touch Newyorkers...

No comments:

Post a Comment